Naviglio del Brenta

Itinerario in barca lungo il fiume Brenta

Qui arte e paesaggio si fondono e danno luogo ad un’esperienza unica. Navigare lungo i fiumi del Veneto è infatti divertente e indimenticabile. Puoi farlo noleggiando una nave con o senza patente nautica e goderti una giornata di arte e relax.

Il Naviglio del Brenta

Il Naviglio del Brenta fa parte del sistema di fiumi e canali che fin dall’antichità collegava la laguna di Venezia a Padova. Risalendo il Naviglio, attraverserai la zona abitata che viene definita Riviera del Brenta, dove tra il XVI e il XVIII secolo sorsero alcune fra le più celebri ville venete, residenze estive della nobiltà veneziana: Villa Pisani a Stra con il suo labirinto-giardino, Villa Widmann a Mira, Villa Foscari a Malcontenta e ancora Villa Tron Mioni Carrara, Villa Cappello,Villa Loredan.

Il Naviglio del Brenta o Brenta Vecchia è un ramo minore del fiume Brenta lungo circa 28 km, inizia dal comune di Stra e sfocia nella laguna veneta presso Fusina, attraversando i comuni di Fiesso d’Artico, Dolo e Mira. Il naviglio rappresenta il collegamento fluviale fra la laguna di Venezia e Padova, reso possibile tramite il canale Piovego ed è l’antico alveo naturale del fiume Brenta, prima che le imponenti modifiche idrauliche apportate dalla Repubblica di Venezia (che richiese più volte la consulenza ingegneristica di Leonardo Da Vinci) e poi quelle del XX secolo, deviassero il corso principale più a sud, allontanandolo dalla laguna veneta e portandolo a sfociare direttamente nel mare Adriatico.

Brenta Nuova e Nuovissima

Tali opere idrauliche sono rappresentati dai tagli della Brenta Nuova e della Brenta Nuovissima e si compongono di chiuse e ponti mobili che hanno reso navigabile il fiume. Durante la navigazione potrai ammirare le famose ville venete realizzate da celebri artisti come Andrea Palladio e Vincenzo Scamozzi o impreziosite dalle opere di artisti come Giambattista Tiepolo. La navigazione prevede la risalita di chiuse e l’apertura di ponti.

Su questi percorsi fluviali transitavano le merci dirette dall’entroterra alla Repubblica Serenissima di Venezia: materiali da costruzione come legno, marmo, pietre dai colli vicentini e la trachite dei Colli Euganei nonché granaglie e altri prodotti agricoli. Il trasporto avveniva con barconi detti burchi trainati lungo le rive da cavalli. Vi transitavano anche le barche destinate a trasportare la posta e i passeggeri, i cosiddetti “Burchielli”, che erano delle lussuose imbarcazioni con un’ampia cabina e tre o quattro balconi, usate dai veneziani facoltosi per raggiungere le loro ville in campagna.

Informazioni sull’apertura delle conche

Tutte le conche rimangono chiuse dalle ore 21 del 24/12 alle ore 7 del 27/12 e dalle ore 21 del 31/12 alle ore 7 del 02/01.
La richiesta di transito attraverso le conche del Padovano e della Riviera del Brenta deve essere effettuata preferibilmente il giorno precedente il transito programmato. Per escursioni organizzate nei giorni festivi, il servizio viene svolto solo su richiesta, con un anticipo di almeno 5 giorni.

Sono disponibili maggiori informazioni cliccando qui.

Il Meteo

itinerari in barca / venezia

Punti di ritiro e consegna
Coordinate GPS

Venezia: 45.42694 – 12.25480

Marghera: 45.47513 – 12.23550

Lido: 45.34684 – 12.31749

Giudecca: 45.42532 – 12.33033

Cavallino-Treporti: 45.47083 – 12.44850

Ormeggi
Coordinate GPS

Ormeggio Giudecca: 45.42392 – 12.32956

Ormeggio Burano: 45.48600 – 12.42109

Ormeggio Murano: 45.46059 – 12.34658

Ormeggio Murano 2: 45.45600 – 12.34678

Località Mazzorbo: 45.48663 – 12.41197

località Pellestrina: 45.27060 – 12.29970

Sant ‘Erasmo: 45.45870 – 12.40827

Campello Marine c/o Marina del Cavallino: 45.48406 – 12.58365

Servizio erogato da:

Per gli appassionati della pesca

 

Itinerari simili

Navigazione lungo il Sile

Itinerario faunistico in laguna

CONTATTA Campello Marine
EMAIL
+39 041 5382523