Isole: Murano, Burano, Torcello, Sant’Erasmo, San Francesco Del Deserto

Itinerario in barca fra le isole della Laguna di Venezia

Un suggestivo itinerario tra le isole più famose della laguna: da Murano alla variopinta Burano attraversando Torcello e poi l’Isola di Sant’Erasmo, considerato l’orto di Venezia per la varietà dei suoi ortaggi, fino a San Francesco del deserto, con il suo antico monastero.

Partendo da Marghera, svoltando a destra in direzione San Giuliano, costeggerai il Sestiere di Cannaregio, con le sue innumerevoli chiese e l’Isola di San Michele, ornata da cipressi e chiusa da alte pareti in terracotta, attualmente sede del cimitero monumentale cittadino per poi approdare a Murano, famosa per la lavorazione del vetro.

Isola di Murano

Murano è conosciuta in tutto il mondo per il vetro soffiato, vera e propria arte inimitabile che l’isola ospita già dal 1291. L’isola è ricca di attività, dal Museo del Vetro ad una passeggiata fra calli e negozietti. Anche Murano ha il suo Canal Grande, costellato di palazzi nobiliari e ville.

In località Serenella potrai ormeggiare la barca in posto riservato, per poter scendere e passeggiare lungo le calli costellate di fornaci, negozi e ristoranti (consigliato e convenzionato con Campello Marine, il ristorante Dalla Mora – 041.5274606 – per un pranzo con cucina tradizionale).

Con più di seimila abitanti e una settantina di fornaci infatti Murano è fra le isole lagunari, la più ricca di attività e commerci. Delle 17 chiese, dei grandi palazzi e degli orti originari sono rimasti solo la stupenda basilica dei Santi Maria e Donato, chiamata anche Duomo di San Donato e la chiesa di San Pietro Martire.

Isola di Burano

Celebre per la lavorazione dei merletti e per l’unicità del suo panorama, fatto di coloratissime casette di 2 o 3 piani al massimo. Burano è collegata da un ponte pedonale a Mazzorbo, caratterizzata invece da frutteti e giardini. Testimonianza storica della cultura contadina lagunare legata alla produzione di vini e ortaggi, Mazzorbo si contraddistingue per la chiesa romanico-gotica di Santa Caterina, con il caratteristico soffitto a carena di nave.

A Burano potrai ormeggiare in posto riservato a Campello Marine per una sosta e una visita. Con le sue case basse e coloratissime che si specchiano nei corsi d’acqua e il campanile pendente sarai immerso in un’atmosfera unica e ricca di tradizione. Specialità del luogo i buranei (biscotti secchi) e il bussolà, presentato di solito a fine pasto e accompagnato da vino dolce. Merita una visita il Museo e la Scuola del Merletto dove si insegna il famoso punto buranese.

Isola di Torcello

Potrai proseguire poi in direzione Torcello, riconoscibile dalla maestosa cattedrale che si staglia nella laguna. Situata nella parte settentrionale della laguna veneta, è una delle più interessanti isole veneziane per le sue origini antichissime, poiché abitata fin dai tempi dell’Impero Romano.
Torcello ebbe un ruolo di fondamentale importanza per i commerci veneziani con il Mediterraneo. Fra gli edifici da non perdere la Cattedrale di Santa Maria Assunta, fondata nel 639, la cui semplicità nasconde all’interno tutta la sapienza artistica delle maestranze e degli artigiani mosaicisti e vetrai ravennati e la Chiesa di Santa Fosca (XI secolo).
Oggi Torcello è un angolo di paradiso, abitato attualmente da una ventina di residenti che vivono ancora in case coloniche e praticano l’arte della pesca e dell’agricoltura.

Isola di Sant’Erasmo

In alternativa, da Murano potrai dirigerti verso l’isola di Sant’Erasmo, con i suoi 4 km di lunghezza, per estensione la seconda isola della Laguna Veneta. Conosciuta come l’orto di Venezia per le sue coltivazioni, soprattutto di ortaggi, offre scorci unici fra canali interni, sentieri tra i campi e la frequentatissima spiaggia dei veneziani, chiamata Bacàn. I residenti, (circa 750) sono dediti oltre all’agricoltura, alla pesca e hanno una grande tradizione di voga alla veneta.

Isola di San Francesco del Deserto

Seguendo il canale Passaora arriverai fino alle isole del Lazzaretto Nuovo e San Francesco del deserto in cui sorge un monastero abitato dai Frati Minori e dove si narra sia passato San Francesco d’Assisi, il cui paesaggio è caratterizzato dalle ampie barene, preservate grazie anche ai recenti interventi di consolidamento e protezione. Tra queste si infila il canale di Tresso, con profondità iniziale di 3,5 metri per un tranquillo ancoraggio.

Il Meteo

itinerari in barca / venezia

Percorso

4-MAPPA-VE TEN (2)

Servizi Convenzionati

“Ristorante Della Mora” – Murano, Fondamenta Manin, 75 – 0415274606

Ristorante “Da Romano” – Burano, Via San Martino Dx, 221 – 041.730030

“Dalla Lidia Merletti” – Burano, Via B. Galuppi, 215 – 041.730052

“Casa Del Merletto” – Burano, Via San Martino Dx, 462 – 041.730081

Biscottificio Pasticceria  “Carmelina Palmisano” – Burano, Via B. Galuppi, 335 – 041.730010

“La Perla Gallery” – Burano, Via San Martino sx, 376 – 041.730009

“Tagliapietra Alessandro Vetri” – Burano, Via San Martino sx, 222 – 041.730054

Ristorante Osteria “Tenuta Venissa” – Mazzorbo, Fondamenta Santa Caterina, 3 – 0415272281

“Trattoria Tipica Veneziana” – Torcello, Via Borgognoni, 5 – 0410996428

Punti di ritiro e consegna
Coordinate GPS

Venezia Malcontenta: 45.41735 – 12.20113

Ormeggi
Coordinate GPS

Venezia Malcontenta: 45.41735 – 12.20113

Servizio erogato da:

Per gli appassionati della pesca

 

Itinerari simili

Navigazione lungo il Sile

Naviglio del Brenta

CONTATTA DARSENA BONDANTE
EMAIL
041 5470440